Cambiago, 9 novembre 2016

         •        Il Colnago Cycling Festival nel 2017 farà  parte degli eventi più prestigiosi d’Italia
         •        Eventi per 6.000 partecipanti
         •        Previste oltre 20.000 presenze sul territorio
 
 Parte col piede giusto il Colnago Cycling Festival, con l’incontro tra Ernesto Colnago e le istituzioni desenzanesi avvenuto nel pomeriggio di mercoledì 9 novembre presso la sede della Colnago, a Cambiago.
Punti di forza di questo binomio la capacità di emozionare un pubblico sempre più vasto e l’esportazione del Made in Italy d’eccellenza.
 
E’ una lunga stretta di mano l’immagine che dà il via ufficiale al Colnago Cycling Festival 2017 un gesto tanto semplice quanto ricco di significato, che vede protagonisti il Cavaliere Ernesto Colnago e le istituzioni della cittadina gardesana, rappresentate dal Sindaco di Desenzano Rosa Leso e dall’Assessore allo Sviluppo Economico Valentino Righetti.
La stretta di mano va al di là del simbolico via alla marcia di avvicinamento alla manifestazione che il 12, 13 e 14 maggio prossimo coinvolgerà tantissimi atleti e non solo, è il segno tangibile di un rapporto speciale tra il marchio che ha fatto la storia del ciclismo moderno e una città che punta a far conoscere le proprie eccellenze al di fuori dei confini nazionali, grazie anche alla spinta che un marchio del prestigio di Colnago ha dato e sta dando, anno dopo anno.
In questi anni le due entità sono diventate una cosa sola, anche grazie il Colnago Cycling Festival, unite da quell’aggettivo “internazionale”, che ne indica il vero punto di incontro: lo sguardo proiettato al di là della penisola italica e la capacità di farsi apprezzare da tutti coloro che sono alla ricerca del Made in Italy di qualità.

A dare il benvenuto all’incontro in casa Colnago è il Patròn che pronuncia queste calorose parole per accogliere i presenti: “ Con il mio lavoro ho sempre sostenuto quanto fosse bello e importante essere italiani ed esportare la bellezza e la qualità italiana in tutto il mondo. Ma uno dei posti del cuore è sicuramente Desenzano, di cui sono cittadino onorario, per il grande affetto che mi lega a questo magnifico posto. Il nostro Festival è un momento di forte aggregazione non solo per gli sportivi, ma soprattutto per le famiglie, e ci sta dando tantissime soddisfazioni e nessun posto sarebbe così perfetto come Desenzano del Garda”

Nel ringraziare le istituzione che da sempre sostengono la manifestazione, la parola passa al sindaco Rosa Leso: “L’eccellenza porta sempre i frutti migliori e anno dopo anno questa manifestazione ha prodotto per tutto il territorio ospite un indotto economico rilevante e sempre in crescita, ma anche e soprattutto ha permesso che si esportassero a livello internazionale le bellezze del Lago di Garda, la sua ospitalità, la sua unicità. Il nostro grazie va ad Ernesto Colnago, all’amicizia e al legame con Desenzano del Garda, all’organizzazione che mette in campo più di mille persone per garantire la sicurezza sulle strade e a tutti i Comuni che aderiscono alle diverse iniziative del Festival”.
Perché si sta parlando di tre giornate dedicate allo sport che vedranno sfilare lungo le sponde del Garda più di 20.000 persone, mentre le attese per la partecipazione alla granfondo di domenica sono alte, si punta a 4000 atleti, senza esagerare, come le sagge parole di Paolo Savoldelli, sempre presente agli eventi firmati Colnago, hanno sottolineato: un evento di elite dai grandi numeri, che piace sempre di più, ma che vuole comunque rimanere nell’ordine dei 4000/4500 partenti.
Alla voce del sindaco si unisce quella dell’assessore alle Attività Produttive Valentino Righetti, che ricorda come da meno di mille ciclisti della prima edizione in pochi anni si è passati a quasi 4000, unendo un territorio vasto e molto eterogeneo, sulla base della collaborazione e della mutua sinergia e dimostrando la qualità dell’organizzazione e dell’accoglienza gardesane.
L’incontro si conclude con le parole di Alessandro Brambilla Colnago, nipote di Ernesto, che cita il sold out in 24 ore dei 1000 pettorali messi a disposizione durante la prima giornata di apertura delle iscrizioni (la prossima è prevista per il 25 novembre a partire dalle ore 21:00 n.d.r.) e ricordando che la granfondo ora fa parte di  Prestigio, il più importante circuito del calendario internazionale delle Gran Fondo.
L’ invito a partecipare al Colnago Cycling Festival è  rivolto a tutti e per questa quinta edizione  sarà prevista anche una notte bianca fatta di musica, eventi e tante sorprese.