Una giornata di sole ha accolto settimana scorsa a Desenzano del Garda la troupe di Bike Channel per registrare la ricognizione del percorso della terza Granfondo Colnago.

Paolo Savoldelli, voce tecnica del canale tematico di Sky, ha affrontato in compagnia di Alessandro Colnago, responsabile marketing di Colnago nonchè nipote del grande Ernesto, il percorso lungo annotando per gli appassionati i punti chiave della manifestazione che si terrà il prossimo 17 maggio all’interno del Colnago Cycling Festival.

I tracciati dell’edizione 2015, come annunciato, sono stati completamente ridisegnati rispetto agli anni passati per offrire ai partecipanti uno spettacolo ancora più irresistibile e far conoscere loro salite inedite. 159 chilometri e 2044 metri di dislivello per la prova regina, la Gran Fondo; 110 chilometri e 1384 metri di dislivello per la Medio Fondo e 77 chilometri e 940 metri per il percorso corto.

«La Granfondo è cambiata completamente, gli organizzatori hanno realizzato proprio un bel restyling con l’inserimento delle salite di San Michele, le Coste e Cima San Gallo» commenta Savoldelli, professionista dal 1996 al 2008 e vincitore in carriera di ben due Giri d’Italia, nel 2002 e 2005. «Il lungo mi piace perchè è più selettivo e dall’ultima asperità mancano meno chilometri al traguardo rispetto al passato. Le pendenze non sono impossibili e il chilometraggio è perfetto per chi vuole fare gara vera, si pedalerà per 4,30-5 ore. Un consiglio? Sfruttate i 3 ristori presenti lungo il tracciato, soprattutto se farà caldo sarà importante reidratarsi e alimentarsi a dovere. Valutate la vostra condizione e cercate di stare in un gruppetto, chi rimarrà da solo troppo presto pagherà dazio. I percorsi corto e medio si rivolgono a ciclisti anche meno allenati, il bello del Colnago Cycling Festival è che è accessibile a tutti. Gli scenari sono come da tradizione mozzafiato, il panorama vista lago offerto da San Michele è davvero unico».

Alessandro Colnago dal canto suo invita tutti i cicloamatori a non mancare all’appuntamento: «Il percorso lungo non è per tutti perchè è davvero impegnativo. Dipende dallo spirito con cui lo si vuole affrontare, se aggressivo o come un’avventura. Io disputerò il medio. Non ho nelle gambe il fondo per poter disputare il chilometraggio più lungo, ma è stato interessante testare le tre nuove salite. Il ciclismo è una vera e propria passione di famiglia, io esco in bici quasi tutti i giorni, percorro una cinquantina di chilometri in pausa pranzo. Non c’è miglior modo per perfezionare i propri prodotti di provarli in prima persona. E non c’è miglior luogo del lago di Garda dove pedalare e trascorrere qualche giorno con la famiglia. Il Colnago Cycling Festival sarà una tre giorni di festa, rivolta a persone di tutte le età e di tutti i gusti. Vi aspetto!».

Invito rilanciato dall’Assessore allo Sviluppo Economico di Desenzano del Garda Valentino Righetti, soddisfatto del successo che stanno riscuotendo i nuovi tracciati: «La scelta di disegnare un nuovo percorso, che attraverserà in lungo e in largo il territorio bresciano, e il lavoro svolto quest’inverno stanno dando i loro frutti. Sono molto felice sia aumentato il numero dei partecipanti alla manifestazione e che il nuovo tracciato sia apprezzato dai professionisti più competenti del settore».