Mancano ancora più di tre mesi al Colnago Cycling Festival ma è già stata superata quota 15 nazionalità al via. Tra gli iscritti ai tre giorni di attività sul Lago di Garda ha raccolto molto successo la Granfondo Colnago Desenzano del Garda, in programma per il 17 maggio e vicina al sold out dei 3.000 pettorali a disposizione.

Nella starting list, in cui ormai figurano tutti e cinque i continenti a segnalare l’internazionalità crescente della manifestazione, da segnalare nella lista delle nazioni presenti le new entry di Sud Africa, Malesia e Giappone.

Soddisfazione ed entusiasmo sono espresse dal Cavalier Ernesto Colnago, cittadino onorario di Desenzano del Garda, che celebrato il suo 83° compleanno guarda con ottimismo a un’altra festa delle due ruote: «Non vedo l’ora che arrivi l’appuntamento. Sono felice che anche quest’anno i granfondisti abbiano risposto presente, che ci sia già “bagarre” per aggiudicarsi un pettorale e tanti appassionati provenienti da tutto il mondo abbiano segnato di rosso sul calendario le date della nostra manifestazione, che si svolge in una città che per me è ormai una seconda casa».

Continuano i preparativi a livello locale per accogliere i tanti turisti attesi dal 15 al 17 maggio nell’area gardesana con gli hotel che hanno stipulato con il comitato organizzativo convenzioni alberghiere che favoriranno i partecipanti alla granfondo (sul sito web della manifestazione, alla pagina www.colnagocyclingfestival.com/soggiorno.html, sono elencate tutte le strutture che garantiranno un soggiorno ad hoc per gli sportivi, con un deposito sicuro per le biciclette o la possibilità di portarle in camera, una ricca colazione per la domenica mattina e la disponibilità della camera fino alle ore 16.00 di domenica 17 maggio) e i negozianti della zona, che stanno allestendo le loro vetrine per l’occasione. Anche quest’anno si svolgerà il concorso che premierà la vetrina meglio allestita, il cui proprietario domenica verrà premiato con una bicicletta Colnago.

Fondamentale da questo punto di vista il sostegno dell’amministrazione guidata dal Sindaco Rosa Leso che punta forte sulle due ruote: «Ringrazio Ernesto e la sua azienda per aver scelto la nostra cittadina e averla resa nota nel mondo del ciclismo. Le iscrizioni provenienti da tutto il mondo dimostrano il successo dell’iniziativa e la nostra lungimiranza nell’averci investito, siamo partiti in sordina e ci ritroviamo tra le mani un evento di fama internazionale di cui essere orgogliosi».

Inscindibile ormai la sinergia tra sport e turismo, come spiega l’Assessore allo Sviluppo Economico Valentino Righetti: «Il nostro territorio è ormai una delle mete più ambite per i cicloturisti, che vogliono pedalare su strade sicure, ammirare bei paesaggi, conoscere la nostra storia e assaporare le prelibatezze che offre la nostra terra. Siamo pronti ad accogliere i tanti appassionati di ciclismo a braccia aperte».

Tornando alla gara la seconda griglia è ormai quasi del tutto esaurita. Chi volesse partire in posizione privilegiata dovrà quindi affrettarsi a iscriversi: sono infatti rimasti solo pochi posti disponibili. Le iscrizioni alla granfondo sono possibili, alla quota di 35 euro fino al 16 aprile (dal 17 aprile al 9 maggio la quota aumenterà a 40 euro fino ad esaurimento pettorali), tramite il sito www.mysdam.it oppure seguendo le istruzioni riportate alla pagina dedicata sul sito della manifestazione.

Il Colnago Cycling Festival non è però solamente agonismo, ma una vera e propria festa che colorerà la città che la ospita per un trittico a base di due ruote. Dalla vivace area Expo alla notte bianca, passando per le numerose iniziative per grandi e piccini, come la “Baby Bike” e la Randonnée “Giro del Lago di Garda” del sabato e la “Family Bike” o la “Garda Legend” riservata alle bici d’epoca della domenica.

L’evento sportivo e di promozione turistica è l’occasione perfetta per gli amanti delle due ruote per trascorrere una breve vacanza sul Lago di Garda sfruttando le moltissime attrattative della zona e godendo del clima primaverile. Basti pensare alla vicina Sirmione, definita la perla del Garda e nota per le sue acque termali, a Salò, Limone, Peschiera ma anche, poco più distante, la romantica Verona, Brescia e naturalmente Venezia. Numerose le attrattive enogastronomiche per gli amanti del buon cibo e del buon vino. Per il divertimento assicurato, consigliati i parchi divertimenti di Gardaland, Movie Studios & Acqua Studios, Sea Life, Parco Natura Viva, Park Jungle Adventure e lo splendido giardino botanico Parco Giardino Sigurtà che metteranno d’accordo l’intera famiglia.