Il professionista Sergey Lagutin con alcuni compagni del Team Rusvelo ha provato il nuovo percorso della Granfondo Colnago. Il 22 novembre scorso insieme a un centinaio di cicloamatori accorsi a Desenzano del Garda (BS) per la prima ricognizione dei nuovi percorsi del Colnago Cycling Festival, il 33enne uzbeko naturalizzato russo in sella alla sua Colnago ha raccolto preziose sensazioni sugli inediti tracciati della manifestazione che si terrà dal 15 maggio.

«È un percorso divertente e impegnativo, presenta salite panoramiche e discese divertenti. I percorsi sono disegnati per essere accessibili a tutti, da chi vorrà fare corsa vera a chi vorrà divertirsi e gustarsi lo splendido territorio» spiega Lagutin, da dieci anni nella massima categoria, che vanta nel suo palmares un titolo di Campione del Mondo Under 23, conquistato nel 2003. «Non conoscevo la salita di San Michele anche se ho corso da dilettante in zona, è stupenda e pedalabile. Salendo a ogni metro offre una cartolina del Lago di Garda. Le cittadine che circondano il Lago offrono posti incantevoli per andare in bici e strade molto varie. Mi piace stare in ritiro qui con la squadra, possiamo pedalare su percorsi di 5-6 ore senza annoiarci».

E ripercorrendo il “test” di sabato con gli appassionati che hanno risposto all’invito del Cavalier Ernesto Colnago, del Sindaco di Desenzano del Garda Rosa Leso e dell’Assessore allo Sviluppo Economico Valentino Righetti aggiunge sorridendo: «L’altro giorno mi aspettavo fosse un allenamento easy invece dopo aver tirato con i miei compagni, quando abbiamo lasciato venir avanti alcuni amatori, è scoppiata la bagarre come in una gara vera. Scatti e controscatti, “a tutta”, ci hanno fatto sudare, non me lo aspettavo. Cercherò di esserci il 17 maggio, nei prossimi giorni valuterò gli impegni agonistici con la squadra perché ho voglia di rivedere questi posti in primavera per rilassarmi lasciando da parte per un giorno l’agonismo».