LA GRANFONDO CHIUDE CON 4000 AL VIA

COLNAGO CYCLING FESTIVAL: OLTRE 15000 PRESENZE

3 GIORNI DI SPETTACOLO, MUSICA E SPORT

VAN DE SFROOS SABATO SERA FA IL BOTTO

Che il Colnago Cycling Festival volesse essere sopratutto una grande festa era noto fin dalla sua prima edizione, ma si è andati ben oltre e, nel fine settimana del 14 maggio, Desenzano del Garda è diventata la capitale non solo dello sport, ma dell’intrattenimento musicale e del divertimento in piazza. Tre giorni di pura gioia che hanno portato su tutto il territorio gardesano  oltre 15000 presenze da tutto il mondo.

Manifestazione che anno dopo anno è in continua crescita, il Colnago Cycling Festival è andato in scena nel fine settimana del 12- 13- 14 maggio ed è stata una vera consacrazione di Desenzano del Garda, oggi più che mai la città del Ciclismo dei valori autentici come il sano agonismo, ma anche la condivisione, la famiglia, il divertimento e lo stare insieme, ammirando paesaggi unici e godendosi un prezioso week end eco-sostenibile dove la bicicletta è la vera protagonista.

Tra i più soddisfatti è l’assessore alle Attività Produttive di Desenzano del Garda, Valentino Righetti che ha subito riscontrato l’alto impatto che la manifestazione ha prodotto in questi anni: «Un evento che non smette di stupirci! I ciclisti che si sono riversati sul nostro territorio in questo fine settimana insieme agli accompagnatori, hanno fatto registrare alle strutture locali il tutto esaurito. Gli alberghi sono stati riempiti, così come bar e ristoranti, che hanno lavorato a pieno regime».

Un successo dunque sancito grazie alla perfetta sinergia di un territorio che si unisce con intelligenza al fine di concretizzare una grande promozione a livello turistico. Il ringraziamento si estende quindi a tutti i comuni attraversati dalla manifestazione, qui riportanti in ordine di passaggio: Desenzano del Garda (partenza e arrivo), Limone del Garda (Randonnée), Lonato del Garda, Padenghe sul Garda, Soiano del Lago, Polpenazze del Garda, Puegnago sul Garda, Salò, Gardone Riviera, Roè Vociano, Vobarno, Sabbio Chiese, Preseglie, Agnosine, Odolo, Vallio Terme, Caino Gavardo, Muscoline, Calvagese della Riviera, Bedizzole, Calcinato, Mazzano, Rezzato, Botticino, Serle, Nuvolento, Prevalle, Nuvolera e Nave.

Il week end è iniziato venerdì con l’apertura dell’area expo ricca di marchi prestigiosi di settore e con la Randonnée Giro del Lago che ha radunato i Randagi da ogni parte del mondo per godersi il periplo del Garda in una giornata di sole incerto, ma con l’entusiasmo e lo spirito avventuroso che li contraddistingue. In serata la piazza è stata animata dallo spettacolo di Fulvio Effe –  One Music Show e la musica di Radio Number One, radio ufficiale di questa edizione.

Sabato è stata la volta dei bambini della Junior Bike che si è tenuta presso il Parco del Laghetto a Desenzano del Garda. Oltre duecento ciclisti in erba e le loro famiglie hanno vivacizzato il parco con il loro entusiasmo e le loro grida di gioia. Alla fine della kermesse merenda e medaglia per tutti.

Alle 19 Ernesto Colnago con il nipote Alessandro hanno accolto atleti, giornalisti ed amici nella splendida sala Benedetti del Castello di Desenzano  per dare a tutti il benvenuto insieme alle autorità cittadine.

In serata lo showcase del cantautore, chitarrista e scrittore Davide Van De Sfroos ha letteralmente riempito piazza Matteotti. Il musicista si è esibito sul bellissimo palco che si affaccia sul Lago e che domenica è stato teatro delle premiazioni.

Ma la vera invasione del popolo del pedale è avvenuta domenica mattina, quando il lungolago si è riempito dei variopinti colori delle 4007 divise che hanno preso posto nelle griglie di partenza della Granfondo Colnago.

A fare da preludio sono stati i “leggendari” partecipanti alla Garda Legend, la manifestazione riservata alle bici storiche. Una vero e proprio salto nel tempo del ciclismo del passato. Un brindisi di buon augurio e via, a godersi panorami sui vigneti e splendidi scorci sul lago di Garda.

Presenti le autorità locali, nelle persone del sindaco Rosa Leso, il vicesindaco Rodolfo Bertoni, l’Assessore alle Attività Produttive Valentino Righetti e l’assessore all’Ambiente ed Ecologia Maurizio Maffi che con il motto  “Evviva Colnago, evviva Desenzano” hanno accolto calorosamente tutti i partecipanti.

A pronunciare il count down è stata la voce velata dalla grande emozione e dalla passione del patron Ernesto, sempre in prima linea, mentre il nipote, Alessandro Colnago, ha disputato sia la Randonnée di venerdì sia la granfondo di domenica. Schierati nella griglia d’onore, fra i tanti volti conosciuti, Paolo Savoldelli, Monica Bonfanti, Emiliano Borgna di Acsi Ciclismo e molti giornalisti di settore. La gara è stata seguita oltre che dai media locali, da Bike Channel che ha realizzato con un drone delle straordinarie riprese dall’alto.

Scorta eccezionale la Polizia Stradale di Montichiari che con le sue moto e le sue auto ha seguito e monitorato tutta la kermesse sportiva con grande solerzia e professionalità. Un doveroso grazie a loro, rappresentati dal Comandante Angela Natali e a tutti i mille e più straordinari volontari che hanno lavorato alacremente affinché il festival si svolgesse nel migliore dei modi.

Ma arriviamo ai vincitori. Accede all’albo d’oro con tempi da record Igor Zanetti Scott Team Granfondo, ottime prestazione anche per il secondo classificato Andrea Tecchio Alè Cipollini Galassia e per il terzo, Marco Morrone Cannondale Gobbi FSA.

Per le Ladies del percorso lungo la vincitrice è Emma Del Bono Team Tamburini Group, Odette Bertolin – Somec Mg.K VS- LGL si piazza al secondo posto, Tania Cinel – GS Sportissimo Top Level al terzo.

Sul podio per quanto riguarda il medio fondo maschile si piazzano: primo Marco Trevisan Highroad Team ASD, secondo Andrea Pisetta FM Cycling Team, terzo Damiano Formenti FP Race ASD. Per il podio femminile: prima Serena Gazzini Team Lapierre Trentino Alè – seconda Barbara Anita Manzato, terza Bergozza Michela ASD Breganze Millennium.

Ricordiamo la bella iniziativa delle vetrine a tema dedicate al festival che ha il suo vincitore: la Finestra su Zoe che porta a casa un gioiello su due ruote firmato Colnago.

Purtroppo tutto inizia e tutto finisce e così anche la quinta edizione del Colnago Cycling Festival ha visto il suo epilogo. Tanta fatica da parte degli organizzatori, ben ripagata dalla soddisfazione della città  e dei partecipanti, che hanno potuto godersi una splendida vacanza sulle rive del Lago di Garda.

Grande soddisfazione anche da parte delle amministrazioni locali, che hanno avuto l’ulteriore prova di come il turismo sportivo, e in particolare il ciclismo, sia capace di valorizzare un territorio.

L’arrivederci a tutti i partecipanti, sia che siano andati con calma apprezzando le bellezze del territorio, sia che abbiano voluto confrontarsi più agonisticamente, è per il prossimo anno con la sesta edizione del Festival di Desenzano. Ci vediamo per la prossima sfida!