Lago di Garda e dintorni

È tutto da scoprire il Lago di Garda, luogo magico “dove fioriscono i limoni” (come scriveva Goethe nel suo ” Viaggio in Italia”).

Partendo dal piccolo porto di Sirmione, protetto dalla Rocca Scaligera (XIII secolo) si arriva ai resti delle grotte di Catullo, dimora nobiliare di epoca romana. Sirmione, “la perla del Garda”, nota per le sue acque termali, regala al turista un’atmosfera davvero unica.

Proseguendo verso nord si arriva a Desenzano, località turistica molto conosciuta e frequentata. Nel centro storico, con i suoi vicoli caratteristici, tante le proposte per lo shopping. La prima domenica del mese, da non perdere, il mercatino dell’antiquariato.

A Lonato, cittadina non distante da Desenzano, è possibile ammirare la Rocca e visitare la Fondazione Ugo da Como e l’Abbazia di Maguzzano. Da Lonato, spostandosi verso Salò, si attraversa la Valtenesi (“Valle degli Ateniesi”).

Nei Comuni di Padenghe, Moniga, Menerba, San Felice, Pugnano, Polpenazze e Soiano si trovano splendidi castelli e borghi antichi, spiagge e porticcioli. Da non perdere il panorama mozzafiato dalla Rocca di Manerba. La zona è nota per la produzione di ottimi vini.

Superata la Valtenesi si giunge al golfo di Salò che offre una meravigliosa passeggiata lungolago. Una sosta obbligata nel Duomo per ammirare i capolavori del Romanticismo. Anche Salò offre tante interessanti opportunità per lo shopping nelle vie del centro storico.

Le bellezze del lago di Garda e dintorni.

A Gardone Riviera da non perdere il Vittoriale degli italiani e il Giardino Botanico Fondazione Andrè Heller, dove le opere di artisti internazionali sono inserite in un suggestivo contesto floreale.

Muovendo verso nord si trovano Toscolano e Maderno, le cui acque vengono dipinte dalle centinaia di vele degli appasionati di vela, wind surf e kite surfing. Da visitare la Valle delle Cartiere e il Museo della Carta.

Parlando di vela non si può non citare Gargnano, sede della Centomiglia del Garda. Altro evento importante nella zona è “il Giardino di Delizia” esposizione floreale nazionale. Nell’estremità nord della sponda bresciana del lago incontriamo infine Tignale e Tremosine, mete ideali per gli amanti della natura e Limone, una delle località più visitate dai turisti grazie al clima particolarmente favorevole. Il nome ricorda la caratteristica coltivazione di limoni e cedri.

Si può conoscere la storia del Garda anche e soprattutto attraverso le sue splendide ville, viste sul lago.

Attraversando il lago verso la Valtenesi, si giunge all’isola del Garda, la maggiore isola del lago, dove sorge Villa Cavazza. Abitata fin dall’antichità, la villa ed i suoi giardini di gusto romantico, con canali e ponticelli, sono stati oggetto di costanti cure ed abbellimenti. D’estate sono organizzate visite guidate alla villa.
Proseguendo verso nord, a Salò troviamo Villa Leonesio, dalla cui facciata del lago si ammira un paesaggio di grande suggestione. Più avanti c’è Villa Simonini; particolare è l’architettura del complesso di Palazzo Terzi Martinengo, dimora fortificata del cinquecento con i bei soffitti a cassettoni e il giardino a lago; il palazzo si trova a Barbarano di Salò.
Poco distante c’è la seicentesca Villa Ruhland, a Gardone Riviera. Tra gli ospiti più importanti della cittadina si annovera il poeta Gabriele D’annunzio, il cui segno inconfondibile fu lasciato a Villa Cargnacco, nota come il Vittoriale.

Nell’epoca dannunziana, la riviera bresciana fu meta privilegiata di villeggiatura; è al periodo di fine ottocento che si ascrive la costruzione di tante ville in stile Liberty, fra cui spicca Villa Fiordaliso.

A Gargnano, si trovano le due Ville Feltrinelli. Il primo palazzo ospita, dal 1949, una sede dell’università di Milano; il secondo, recentemente ristrutturato, è sede di un prestigioso hotel. Il nostro viaggio termina a Bogliaco, dove il connubio fra architettura e natura, fra montagna e lago e fra sfumature di verdi ed azzurri si compone in Villa Bettoni.

Morfologia

Superficie Kmq. 369,98
Lunghezza costa Km. 158,400
Lunghezza massima Km. 51,600
Larghezza massima Km. 17,200
Profondità massima m. 346
Profondità media m. 133,30

Isole: Isola del Garda (privata) – Isola di San Biagio (detta anche “Isola dei conigli”) – Isola del Trimelone – Isola degli Olivi – Isola del Sogno.

Volume Km3 49
Altitudine media dello specchio d’acqua m. 65
Portata emissario (Mincio) m3/sec 58,4
Tempo di ricambio 26,8 anni
Superficie del bacino imbrifero Kmq 2260
Massima altitudine del bacino imbrifero m. 3556
Immissario Fiume Sarca
Emissario Fiume Mincio